Vitruvius Pollio, I dieci libri dell?architettura, 1567

List of thumbnails

< >
1
1
2
2
3
3
4
4
5
5
6
6
7
7
8
8
9
9
10
10
< >
page |< < of 520 > >|
Et altroue dimoſtra non eſſere ſtato ambitioſo, nè arrogante, nè auaro, & di ſe modeſtamen-
te parlando, difende i letterati, riprende i temerarij, ammaeſtra gli imperiti, & ammoniſce con
amore, & con fede quelli, che uogliono fabricare: ſegni certißimi della bontà dell' animo, &
dell' innocenza della uita.
Scriſſe dieci libri d'Architettura (come egli afferma nella fine del-
l'opera,) & ſotto uno aſpetto, & in un corpo la riduſſe, raunando le parti di eſſa a beneficio di tut
te le genti, come egli dice nel proemio del quarto libro.
Il modo, che uſa Vitruuio nello ſcriuere
è (come ſi conuiene) prima ordinato, dapoi con ſimplicità di uocaboli, & proprietà di parole.

del che egline rende la ragione nel proemio del quinto libro: ilquale io diſidero, che letto ſia,
prima che ad altro ſi uegna.
Ma noi hauemo altre difficultà: lequali ouero ſpauentano i Letto-
ri di Vitruuio, ouero ritardano gli ſtudioſi dell' Architettura: & quelle grandi ſono & potenti.

Et la prima è il poco ſapere di molti, i quali ſi uogliono dare a Vitruuio ſenza cognitione di let-
tere.
Altri non conoſcono il biſogno di ſapere, & ſono come Sofiſti, e V antatori: i difetti de i
quali dallo Auttore ſono in piu luoghi ſcoperti.
L'altra difficultà è poſta nel mancamento de gli
eſſempi, sì delle opere antiche citate da Vitruuio, sì delle figure, che egli ci promette nel fine
di ciaſcuno de i ſuoi dieci Libri.
Quelle ci inſegnarebbeno molto, & non ci laſciarebbeno il ca-
rico di piu preſto indouinare, che approuare la uerità delle coſe.
Ma io non uorrei, che per queſte
cagioni alcuno sbigottito ſi rimoueſſe da ſi bella, & lodata impreſa, nella quale molti di generoſo
animo affaticati ſi ſono, & tutt' hora s'affaticano, & s'affaticheranno, ſperando, che la fati-
ca, & la diligentia dell' huomo ſin per ſuperare ogni humana difficultà.
Io per queſta ragione
aiutato dal diletto, & dallo ſtudio, che riuiue in molti, poſto mi ſono a queſta impreſa, alla
quale èhomai tempo di entrare.
Per diſponere adunque gli intelletti, accioche meglio ſia loro
dimoſtrato il ſentiero, & il fine, al quale deono peruenire, dirò, che coſa è Arte: onde naſce:
come creſce: a che peruenga.
Diſtinguerò le Arti; Ritrouerò l'Architettura, & le parti di eſſa:
dichiarando l'ufficio, & il fine dello Architetto.

Text layer

  • Dictionary

Text normalization

  • Original
  • Regularized
  • Normalized

Search


  • Exact
  • All forms
  • Fulltext index
  • Morphological index