Alberti, Leon Battista, L' architettura

List of thumbnails

< >
1
1
2
2
3
3
4
4
5
5
6
6
7
7
8
8 (4)
9
9 (5)
10
10 (6)
< >
page |< < (6) of 442 > >|
PROEMIO.
pe@che egli ha trouato molte coſe priuatamente & publicamente ſenza dubbio
utiliſsime;
& allo uſo della vita humana ſommamente accommodate. Quan
te honeſtiſſime famiglie haurebbon' perdute, &
la noſtra & le altre Città del
do, rouinate del tutto per la ingiuria de tempi:
ſe le paterne habitationi non le
haueſſero (quaſi come riceuute nel grembo de loro antichi) diſeſe &
fauorite.
5Dedalo ne ſuoi tempi fu grandemente lodato, per hauer fatto appreſſo de i Seli-
nuntii una ſtanza in uolta, nella quale ſi raccoglieſſe un uapore tanto tiepido &

piaceuole;
che moueſſe i corpi à mandar fuori grauiſsimi ſudori; & gli ſanaſſe cõ
grandisſima dilettatione.
Che dirò io de gli altri che andarono inueſtigan-
do molte coſe ſimili à queſte;
atte à giouare alla ſanità: come luoghi da farſi por-
10tare, da notare, le ſtufe &
altri ſimili. O à che racconterò io, i carri & gli altri in-
ſtrumenti da portare, i Mulini, gli horiuoli, &
ſimili coſe minute: lequali niẽtedi
meno ſono al uiuer noſtro di grandisſimo momento?
A che le abbõdanzie del
le acque cauate de piu ſecreti &
ripoſti luoghi; & eſpoſte à tanto uarie & eſpedi-
te comodità de gli huomini?
A che i Trofei? i Tabernacoli, gli Edificii ſacri, le
15Chieſe &
ſimili, trouate per il culto diuino & utilità de poſteri? A che finalmente
le tagliate Ripe, i forati Monti, le ripiene Valli, i riſtretti Laghi, gli sboccati Pa-
duli nel mare, le fabricate Naui, i dirizzati Fiumi, le aperte Foci, i piantati Ponti,
i fatti Porti, non ſolamente prouedendo àle comodità de gli huomini per à tem
po:
ma aprendoli la uia da potere andare per tutte le prouincie del mondo.
20Onde è nato che gli huomini ſcam bieuolmente hanno inſieme accomunato l'u
no a l'altro le uettouaglie, le ſpetierie, le gioie, &
le notitie, & cognitioni delle co
e, &
tutto quello che è vtile alla ſalute & al modo della uita. Aggiugni à queſto
gli Inſtrumenti &
Machine da guerra; le Fortezze, & quelle coſe che fanno di bi
ſogno à difendere la libertà della Patria, &
à mantenere l'honore, & ad accreſce-
25re la grandezza della Città:
& ad acquiſtare & à ſtabilire uno Imperio. Io
certo mi penſo che ſe ſi dimandaſſero tutte quelle città, lequali dapoi inqua che
è memoria de gli huomini ſon uenute per aſſedio, ſotto lo imperio d'altri;
da
chi eſſe fuſsino ſtate ſoggiogate &
uinte; elleno certo direbbono, dallo Archi-
tettore:
Et di eſſere ſtate ſofficienti aſprezare facilmente lo armato inimico;
30ma non già di eſſere ſtate poſſenti di durare contro alla forza dello ingegno; &
alla grandezza delle Machine, &
allo impeto de gli inſtrumenti bellici; conle
quali coſe lo Architettore le ſtrigneua, le infeſtaua, &
le rouinaua. Et coſi per
il contrario diranno quelle che ſono ſtate aſſediate, di non ſi eſſere difeſe con
alcuna altra coſa, piu che con lo aiuto, &
con le Arti dello Architettore.
35Et ſe tu andrai eſaminando le fatte eſpeditioni; trouerai forſe che la maggior
paite delle uittorie ſi ſono acquiſtate piu toſto per le arti, &
per le uirtuti de
gli Architettori:
che per i gouerni, ò per le fortune de Capitani; Et che lo ini-
mico è ſtato piu uolte ſuperato, &
uinto dallo ingegno de gli Architettori, ſen-
za le armi de Capitani;
che dalle armi de Capitani, ſenza l'ingegno de gli Ar-
40chitettori.
Et quel che grandemente importa, è che lo Architettore con po-
ca gente, &
ſenza perdere i ſoldati, uince. Hor ſia quanto alla utilità detto a ba
ſtanza.
Maquanto il penſiero & il diſcorſo dello edificare diletti, & ſia fitto
dentro ne gli animi de gli huomini, ſi uede da molte coſe;
& da queſta ancora,

Text layer

  • Dictionary

Text normalization

  • Original
  • Regularized
  • Normalized

Search


  • Exact
  • All forms
  • Fulltext index
  • Morphological index