Angeli, Stefano degli, Della gravita' dell' aria e fluidi : esercitata principalmente nelli loro homogenei

List of thumbnails

< >
1
1
2
2
3
3
4
4
5
5
6
6
7
7 (1)
8
8 (2)
9
9 (3)
10
10 (4)
< >
page |< < of 192 > >|

AL LETTORE.

CRederai forſe Lettore humaniſſimo, nel veder-
mi publicare li preſenti Dialogi, circa ma-
teria, ſopra la quale hanno ſcritto tanti
grand’huomini, ch’io ſia ſtato moſſo da alcu-
na di quelle cauſe, dalle quali commemora
Tito Liuio nel Proemio delle ſue historie, ri-
ceuer impulſo quaſi ogni ſcrittore allo ſcri-
uere.
_Quippè qui_ (dice egli) _cum vete_-
_rem, tum vulgatam eſſe rem videam_,
_dum noui ſemper ſcriptores, autin rebus certiùs aliquid alla_-
_turos ſe, aut ſcribendi arte rudem vetuſtatem ſuperaturos cre_-
_dunt, &
c._ Benche forſi queſte mie compoſitioni non contenghi-
no coſe in tutto tocche da gl’altri, nulladimeno, resta ſeruito di credere,
non eſſer ſtata alcuna di queſte cauſe, che mi babbia dato eccitamento,
perche tanto non ſuppongo di me ſteſſo;
ma ſolo il deſiderio, che tengo
di giouare alli Nobiliſſimi Scolari di queſto Sapientiſſimo Studio.
Li qua-
li caminando al Dottorato per li ponti delle Paripatetiche Dottrine, e
delle formalità, per lo più vedono poco, ò nulla della Filoſofia eſperi-
mentale.
Eſſendo adunque questo il ſolo fine di queste mie fatiche, ſe
vedrò che detti gentiliſſimi Studenti da queſti miei ſpiegamenti ri-
ceuino qualche profitto, non mancarò con altre occaſioni di publicare
altre coſe in ſimile, &
altre materie. Hora che t’ è nota la vera ca.
gione del mio ſcriuere, compatiſci quello, che non ti piaceſſe; maſſime
gli errori di lingua, e di ſtampa, che di tanto ſolo ti prego.
E viui felice.

Text layer

  • Dictionary

Text normalization

  • Original
  • Regularized
  • Normalized

Search


  • Exact
  • All forms
  • Fulltext index
  • Morphological index