Cataneo, Girolamo, Libro nuovo di fortificare, offendere, et difendere : con il modo di fare gli alloggiamenti campali, 1567

List of thumbnails

< >
1
1
2
2
3
3
4
4
5
5
6
6
7
7
8
8
9
9 (1)
10
10
< >
page |< < (1) of 145 > >|

AILETTORI
GIROLAMO
CATANIO.

PErche con l’ingegno, qual egli ſi ſia, dona-
tomi dalla bontà d’Iddio, niuna coſa piu uo-
lontieri procuro di fare, che di eſſere con gra
tia de gli amici, &
Signori miei conoſciuto
per huomo piu tosto deſideroſo in uiua uoce
con le diſcipline matematiche giouar altrui,
che dando alla ſtampa eſſer tenuto per trop-
po audace, &
proſuntuoſo; Per buon ſpatio
ditempo non ho potuto perſuadermi di man-
dar in luce queſto mio trattato del modo di
fortificar fortezze, &
difenderle, & offenderle; & di poi un’ altro, de
gli eſſamini di Bombardieri, &
delle coſe pertinenti all’ arteglieria, et di
far fuochi arteficiati ſecondo l’uſo moderno:
con uno di far le battaglie,
che da moderni è oſſeruato, come impreſa per comun parere tanto grande,
&
magnifica, quanto è tra noi l’arte militare, che ne laſcia in dubbio, ſe
da gli huomini, ouero da Iddio ella habbia hauuto principio.
Et appreſſo
il conoſcermi perſona di picciol fortuna, &
di poco nome, mi ſpauentaua,
che quella credenza non mi preſtaſſe, che à coſa di tanta importanza pre
ſtar biſogna.
Ma poi che più, & più uolte m’è ucnuto fatto di mostrar
queſte mic ſodette fatiche à gran Signori, &
Capitani ſegnalatiſſimi de
nostri tempi;
iqualitutti d’un iſteſſo parere m’hanno eſſortato, ch’io ſecu
ramente le facesſi manifeſte al mondo;
come coſa non ſolamente deſide-
rata da molti, ma come molto auidamente da eſſere cercata da ogni huo
mo, che con ragione al nobilisſimo ſtudio della militia dar ſi proponga,
mi ſono alla fine riſoluto di obedir loro.
Si ancora perche qui cõtenendoſi
le ragioni alla prattica (per giudicio loro accomodatamẽte congionti) ſti
mano, che queſt’ opera non men grata, et diletteuole à dotti, che utile, &

neceſſaria à quelli di mezzano intelletto habbia ad eſſere.
Tra quali,
(che molti ſono) è ſtata lodata dall’Illustrisſimo Signore V eſpaſiano Gõ
zaga Sig.
raro, et eccellente in ogni qualità di uirtù, dellequali molte uol
te è ſtato buon teſtimonio il ualore, ilqual riſplende nella nobiltà del ſan
gue, nell’ornamento ancora delle lettere, &
d’armi, & d’ognilodeuol co-

Text layer

  • Dictionary

Text normalization

  • Original
  • Regularized
  • Normalized

Search


  • Exact
  • All forms
  • Fulltext index
  • Morphological index