Ceredi, Giuseppe, Tre discorsi sopra il modo d' alzar acque da' lvoghi bassi : Per adacquar terreni. Per leuar l' acque sorgenti, & piouute dalle ca[m]pagne, che non possono naturalmente dare loro il decorso. Per mandare l' acqua da bere alle Città, che n' hannobisogno, & per altri simili vsi. ; Opera non piu stampata

Page concordance

< >
Scan Original
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
< >
page |< < of 119 > >|
cauato alcuni, che ſia bene, uolendoſi mouere un peſo in giro a porli
ſopra almeno due di queſte statere incrocciate ad angoli retti, con
quattro palle di peſo uguale, una per ogni eſtremità: perche dicono
che sforzandoſi queſti peſi tornar ſempre all'equilibrio, & eſſendo-
uene ſempre uno (ſe non in quel breuiſſimo ſpatio ch'egli è nella li-
nea perpendicolare) che reſta di ſopra inchinato all'equilibrio, le
ſtatere quaſi da ſe ſteſſe, opoco aiuto uoltano il peſo in giro ſopra
cui ſon fiſſe.
Quando il peſo s'haueſſe a mouere per mezo giro ſo-
lamente, queſta ragione ſarebbe uera anco con una ſtatera ſola; ma
douendoſi mouere per un giro intiero, la palla, che nel mezo giro
è ſtata in fauore nell'altro mezo s'oppone altrotanto per hauer ſito
contrario.
& benche ſia aiutato dall'altro peſo dell'altra statera,
che ſcende, il guadagno nó è maggior della perdita; & quanto ſia
per queſta ragione tanto uiene a punto come ſe non ui fuſſero ne ſta
tere, ne palle: ſiche queſt'opera è in tutto ſouerchia.
L'impulſione
dell'aere fatta con forza d'un corpo graue puo bene aiutare alquam
to; percioche l'aere di ſopra dal peſo baſſo, ſpinta dal peſo alto cac-
cia il peſo baſſo, a cui per la ſua grauezza l'aere ſotto di lui cede
aſſai; tanto piu quando ha incominciato a circolare, & ad ondeg-
giare nel modo, che inſegnano i Filoſofi, & ſpecialmente Auerrois
(perche in queſta cagione è diſcordia fra Platone, & Ariſtotele)
diſputando ſopra il moto della naue nel fiume, & della ſaetta nell'
aere.
Piu continuo tuttauia farebbe il circolare, & l'ondeggiare
dell'aere, ſe il corpo moſſo non uſciſſe mai dell iſteſſo luogo: come
auene nelle ruote giuſte, & continue per ogni parte di loro: nel mo
to delle quali l'aererende fatica mentre che ſi taglia, ne la uelo-
cità ſi ritarda per dar tempo all'aere, che entri nel luogo del corpo
moſſo; accioche o non ſi dia il uacuo, od il moto in un'iſtante: dal-
che auiene che quanto piu i raggi delle ruote Jono acuti in ambidoi
i lati in forma di rombo, tanto meno impediſcono.
Et quádo alcuni
hanno detto che nelle ruote da'raggi l'aere, che è nel mezo di loro
gira come ſe fuſſe un corpo cótinuo, queſto ſi puo forſe ueriſicare nel
le ruote che ſi mouono ſu i perni fermi, che ſopra gli aſſi mobili non
ſarebbe uero.
Meglio adunque uerrebbe ſe ſi cóponeſſe una ruota
a cui la Chiocciola fuſſe ſoſtegno, & ambedue ſi giraſſero ſu i perni
medeſimi, la quale nella noſtra Chiocciola potrebbe eſſert di ſei
braccia di diametro, nel modo figurato quì appreſſo.

Text layer

  • Dictionary

Text normalization

  • Original

Search


  • Exact
  • All forms
  • Fulltext index
  • Morphological index